Sabato 03 Settembre 2011

La «Sarnico Sport»
punta sui giovani

«L'Amministrazione comunale di Sarnico – ha detto il sindaco Franco Dometti davanti ad oltre 3000 persone presenti all'inaugurazione della 6a edizione di “Sarnico Sport” -, non ha mai fatto mistero nel considerare i giovani una risorsa per il futuro, una fonte alla quale attingere per poter investire in una collettività nella quale devono prevalere valori e proposte finalizzate alla crescita culturale e produttiva di un paese che intende intraprendere un reale rinnovamento offrendo alle nuove generazioni maggiori opportunità, motivazioni, spazi e occasioni di crescita». È proprio in questa ottica che si è inaugurata venerdì 2 settembre la Festa dello sport di Sarnico, manifestazione che avrà il suo svolgimento presso il Lido Nettuno fino a domenica 4.

Un'iniziativa rivolta con l'obiettivo di comunicare i valori dello sport come veicolo formativo e culturale, una manifestazione, che rappresenta un'ulteriore opportunità di imparare a viverre l'attività sportiva come emozione attraverso un sano divertimento.

Presenti molti sindaci della zona e il consigliere provinciale Giuseppe Bettera che ha portato il saluto del presidente Pirovano e dell'Assessore Cottini.
La fioccola è stata accesa fra gli applausi della folla da Preneste Gusmini che per vent'anni –dagli anni ‘60 agli anni ‘80 ha guidato l'Amministrazione Comunale di Sarnico.  Il programma, predisposto dall'amministrazione comunale e dalla Polisportiva prevede dimostrazioni di judo e arti di difesa personale, vela, kajak e canoa, bocce, tiro alla fune, tennis, scherma, ginnastica, yoga, arrampicata, pugilato e wake-board. Verranno organizzati tornei di tennis e tennis da tavolo, tiro alla fune, bridge, beach volley, poi l'acquathlon e pure gli sbandieratori. Ci saranno anche gare di mini golf per bambini, arrampicata, gara cronometrata di mountain bike e, sempre per i più piccoli, la competizione di scherma «Libera la principessa». L'Atletica Sarnico organizza anche quest'anno la «Corri Sarnico 2011», percorsi da 5 e da 10 chilometri, dal Lido Nettuno al parco Lazzarini.
La Protezione civile darà vita a un vero e proprio «arruolamento» di bambini: per loro attività quali l'uso degli strumenti antincendio e delle motoseghe. Spazio anche al ballo, con gruppi di latino americano e liscio. Per la ristorazione, i volontari dell'Avis Autoambulanza hanno è predisposto il servizio di cucina, bar e pizzeria. Il trenino collegherà gratuitamente piazza XX Settembre con il Lido Nettuno. In programma anche una sottoscrizione: tra i premi in palio, una Vespa Piaggio e attrezzature sportive per tutte le discipline. Ora non rimane che sperare nel bel tempo per completare questa festa tanto attesa nella cittadina del Basso Sebino.

Mario Dometti

fa.tinaglia

© riproduzione riservata