Bahamas, c’è Pig Beach E si nuota con i maiali

Bahamas, c’è Pig Beach
E si nuota con i maiali

Si chiama Big Major Cay ed è una piccola isola delle Bahamas. Spiaggia come borotalco certo, mare cristallino senza dubbio.

Ma, ma, c’è un ma. E’ popolata di maiali. Non sono tantissimi, circa una ventina, e non fanno nulla per nascondersi. Sono loro i veri padroni di quel litorale. Per quanti si recano nei Caraibi è diventata ormai un’attrazione, una metà turistica da non perdere. Tanto che nessuno più la chiama Big Mayro Cay, ma Pig Beach. Così dopo aver sguazzano con delfini, balene, squali o razze, si può fare una nuotatina anche con i suini in quella che ormai è divenuta la spiaggia più bizzarra del pianeta.

L’isolotto è disabitata da parecchi anni, ma la singolarità della presenza dei maiali ha convinto persino il governo a proteggere l’area.
I visitatori non mancano mai. Sbarcano tutti i giorni per fare il bagno in compagnia dei suini. C’è si chi sdraia accanto agli animali a prendere il sole, chi prende in braccio i cuccioli. I maiali, per nulla infastiditi, ricambiano con un grugnito. I turisti non mancano mai di fare un selfie da postare su Instagram con l’hashtag #PigBeach. Potenza dei social.

Rimane tuttavia un piccolo mistero: come hanno fatto i maiali ad arrivare sull’isolotto delle Bahamas? C’è chi dice che siano stati lasciati da qualcuno che avrebbe voluto riprenderseli, ma visto il successo di Pig Beach li ha lasciati al loro destino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA