«Con Papa Francesco Sarajevo torna al centro»

«Con Papa Francesco
Sarajevo torna al centro»

«Papa Francesco era stato invitato dallo Stato di Bosnia ed Erzegovina e dalla nostra Chiesa ,ma il suo annuncio di ieri è stato una bella sorpresa. Ora qui tutti lo aspettano con grande ansia e non solo i cattolici. Un viaggio che ha un grande significato».

Con queste parole l’arcivescovo di Sarajevo, il cardinale Vinko Puljic, commenta la notizia del prossimo viaggio, il 6 giugno, di Papa Francesco a Sarajevo, la capitale della Bosnia ed Erzegovina. «Desidero annunciare che sabato 6 giugno, a Dio piacendo, mi recherò a Sarajevo, capitale della Bosnia ed Erzegovina», ha detto Bergoglio ai fedeli presenti in piazza san Pietro per l’Angelus. «Vi chiedo fin d’ora di pregare affinché la mia visita a quelle care popolazioni sia d’incoraggiamento per i fedeli cattolici, susciti fermenti di bene e contribuisca al consolidamento della fraternità e della pace».

«A breve insedieremo il Comitato organizzatore del viaggio per dare inizio ai preparativi», spiega il cardinale. «Dobbiamo pregare molto – dichiara il nunzio apostolico in Bosnia, monsignor Luigi Pezzuto, a Radio Vaticana – affinché veramente la visita porti tanti frutti sia per la Chiesa locale, la Chiesa cattolica, ma anche a livello di tutte le fasce di questa società; quindi a livello culturale, a livello religioso, in modo che veramente si possa andare verso un clima, una situazione di pace e di convivenza. È già cominciato questo processo, però deve maturare e deve essere portato a compimento».

Leggi tutto su Santalessandro.org.


© RIPRODUZIONE RISERVATA