Venerdì 12 Dicembre 2008

AlbinoLeffe - Frosinone:reti e spettacolo al Comunale

Nell’anticipo della 18 esima giornata l’AlbinoLeffe raccoglie un pareggio che dopo più di sessanta minuti di gioco sembrava una pura utopia. Infatti il Frosinone era in vantaggio per 2-0: solo da allora la squadra è riuscita ad organizzarsi e a portare a casa un punto più che meritato, concludendo il match sul 2-2. Il Frosinone era passato in vantaggio con le reti di Dedic al 46’ del primo tempo, realizzata su un calcio di rigore contestato da Garlini e compagni e di Antonazzo, in rete con la complicità di Coser.Armando Madonna butta nella mischia prima Cellini e poi Sau, presentando una squadra sbilanciata con 4 punte alla ricerca del pareggio. Gli sforzi dei padroni di casa vengono premiati. Al 28’ Ruopolo accorcia le distanze: Ferrari fugge sulla fascia e vede all’altezza del dischetto del penalty l’arrivo di Ruopolo, che batte Frattali senza difficoltà. L’Albinoleffe stringe d’assedio la formazione ciociara e il grintoso Caremi trova il gol del pareggio al 36’: un cross dalla sinistra viene raccolto al centro dell’area dal centrale biancoazzurro, che di testa sigla il definitivo 2-2. Alla fine del match Gervasoni, premiato come uomo del match, commenta a caldo la rimonta biancoazzurra: «Con la nostra reazione abbiamo dimostrato che siamo una squadra matura, in grado di non mollare mai e di riprendersi dopo un passivo del genere. Peccato perchè la squadra meritava di vincere: siamo andati sotto 2-0 con soli due tiri subiti. Gli episodi non sono stati dalla nostra parte, ma abbiamo saputo rimontare. La mentalità mostrata è quella giusta: ripartiamo da qua e pensiamo fin da subito al prossimo impegno»L’allenatore Madonna accoglie con soddisfazione il pareggio: «Nella ripresa abbiamo fatto una partita tutto cuore e abbiamo reagito da grande squadra: l’AlbinoLeffe c’è, lo ha dimostrato a Bari e anche a Brescia, nonostante la sconfitta. Sono rammaricato solamente per la prestazione del primo tempo: avevamo lavorato in settimana su come battere la difesa del Frosinone schierata a tre uomini: mister Braglia ha invece schierato 4 difensori e i miei ragazzi sono andati in difficoltà».Formazioni in campo:ALBINOLEFFE (4-4-2): 1 Coser; 14 Garlini, 17 Gervasoni, 2 Conteh, 33 Renzetti (21’ Cellini); 7 N. Madonna, 5 Caremi, 4 Carobbio (35’ st Sau), 21 Laner; 28 Ruopolo, 18 Cristiano (23’ pt Ferrari). In panchina: 88 Offredi, 24 Perico, 16 Luoni, 6 Previtali. All. A. Madonna.FROSINONE (3-4-3): 27 Frattali; 15 Nocentini, 6 Scarlato, 40 Guidi; 4 Antonazzo, 7 Biso, 5 D’Antoni, 19 Ascoli; 14 Di Roberto, 31 Tavares, 9 Dedic (35’ st Elsneg). In panchina: 90 Chiodini, 23 Giubilato, 8 Perra, 18 Lucenti, 11 Cariello, 88 Lorini. All. Braglia.ARBITRO: Scoditti di BolognaRETI: 46’ pt su rig. Dedic, 13’ st Antonazzo, 28’ st Ruopolo, 36’ st CaremiAzioni salienti del primo tempo:8’: gran botta di Laner dai venti metri: palla alta di poco 11’: Garlini rischia l’autogol con un colpo di testa : palla in angolo18’: conclusione dal limite di Caremi, bloccata facilmente da Frattali.22’: Coser respinge splendidamente una conclusione di Antonazzo: brivido per l’AlbinoLeffe.23’: primo cambio obbligato per Madonna: Ferrari prende il posto dell’infortunato Cristiano.28’: sinistro di Di Roberto su punizione dal limite: palla altissima sopra la traversa.38’: ottimo fraseggio offensivo dei biancocelesti, ma carobbio si fa anticipare prima di concludere.46’: dubbio intervento in area di Garlini su Dedic: l’arbitro fischia il calcio di rigore; lo stesso Dedic spiazza Coser e porta in vantaggio i suoi.Azioni salienti del secondo tempo:1’: salvataggio provvidenziale sulla linea di porta di Gervasoni, dopo una bella azione corale ospite conclusa da Dedic.3’: Carobbio cerca il pari con una delle sue punizione: Frattali indovina l’angolo e riesce a deviare.9’: Scarlato colpisce con un braccio all’interno della sua area: l’arbitro lascia proseguire13’: raddoppia il Frosinone: una conclusione innocua di Antonazzo, non viene bloccata da Coser e termina in rete.15’: colpo di testa di Conteh dopo ad un calcio d’angolo da sinistra: palla alta.22’. colpo a girare di Cellini, appena entrato in campo: la conclusione sibila il palo.28’: l’AlbinoLeffe accorcia le distanze: Ferrari scende sul fondo e serve Ruopolo che tutto solo in area batte Frattali con facilità.36’: Caremi conclude di testa in mischia e pareggia i conti: 2-240’: una botta di Laner da fuori, termina la sua corsa poco distante dalla porta di Frattali.(Foto LaPresse)L’Atalanta dice addio a Vantaggiato(12/12/2008)

s.masper

© riproduzione riservata

Tags