Domenica 30 Giugno 2013

F1: Vettel va ko, vince Rosberg
Alonso terzo, a -22 dalla vetta

Nico Rosberg ha vinto il Gp di Gran Bretagna, ottava prova del Mondiale di Formula 1. Sul circuito di Silverstone il tedesco della Mercedes, scattato dalla seconda posizione, ha approfittato del ritiro a 10 giri dal termine di Sebastian Vettel (problemi al cambio) che stava fin lì dominando.

Alle spalle di Rosberg, al secondo successo stagionale, si è piazzato Mark Webber su Red Bull, terza la Ferrari di Fernando Alonso, con il pilota spagnolo che era partito dalla quinta fila. In quarta posizione Lewis Hamilton (Mercedes), quindi Kimi Raikkonen (Lotus). Sesta l'altra Ferrari di Felipe Massa. Nei primi 15 giri tre improvvise forature, tutte alla posteriore sinistra: vittime Massa, Hamilton e Vergne. Stesso problema a poche tornate dal termine per Sergio Perez (McLaren).

Alonso, che ha superato quattro avversari nei sei giri finali dopo l'ultima safety car, è soddisfatto per il terzo posto e i punti recuperati su Vettel costretto al ritiro, meno per i problemi messi a nudo dalla sua Ferrari in questo weekend di Silverstone. «È stata una bella gara per noi - attacca lo spagnolo nell'intervista sul podio del Gp di Gran Bretagna -. Con l'ingresso dell'ultima safety car abbiamo perso sei posizioni, ma nel complesso è stata una gara molto fortunata per noi, soprattutto guardando ai problemi alle gomme di alcuni piloti».

«Siamo stati fortunati e abbiamo recuperato punti e quindi alla fine è stata una domenica positiva» aggiunge Fernando che però non riesce a non pensare ai problemi mostrati dalla sua F1378. «Ho dei sentimenti contrastanti: sono felice per il podio perché abbiamo ridotto il gap di punti, ma per il passo visto in questo weekend non sono abbastanza ottimista; mentre in altre domeniche in cui abbiamo perso qualche punto eravamo più ottimisti. Ma siamo rimasti uniti anche se è stato un weekend difficile. Ora dobbiamo lavorare e pensare al prossimo».

Alonso, poi, riferisce di aver avuto un po' di paura quando nei giri finali ha forato la posteriore sinistra la McLaren di Sergio Perez con cui era in lotta per il sorpasso. «Ero lì dietro e ho avuto un po' di paura, poi ho pensato che ero stato fortunato a non essere stato centrato per un centimetro. Anche all'inizio sono stati fortunato a non essere stato preso».

Le parole di Vettel: «Un grande peccato per noi. Abbiamo perso la quinta marcia e poi si è distrutto il resto del cambio. Non c'era molto che potessi fare. È stata una grande delusione, ma si vince da squadra e si perde da squadra. Dobbiamo convivere con quanto accaduto e passare alla prossima gara che per fortuna è già la settimana prossima».

Ordine d'arrivo
1. Nico ROSBERG (Ger/Mercedes) 306,198 km in 1h32'59.456 (media: 197,566 km/h).
2. Mark Webber (Aus/Red Bull-Renault) a 0.765.
3. Fernando Alonso (Spa/Ferrari) 7.124.
4. Lewis Hamilton (Gbr/Mercedes) 7.756.
5. Kimi Raikkonen (Fin/Lotus-Renault) 11.257.
6. Felipe Massa (Bra/Ferrari) 14.573
7. Adrian Sutil (Ger/Force India-Mercedes) 16.335
8. Daniel Ricciardo (Aus/Toro Rosso-Ferrari) 16.543
9. Paul Di Resta (Gbr/Force India-Mercedes) 17.943
10. Nico Hulkenberg (Ger/Sauber-Ferrari) 19.709
11. Pastor Maldonado (Ven/Williams-Renault) 21.135
12. Valtteri Bottas (Fin/Williams-Renault) 25.094
13. Jenson Button (Gbr/McLaren-Mercedes) 25.969
14. Esteban Gutierrez (Mes/Sauber-Ferrari) 26.285
15. Charles Pic (Fra/Caterham-Renault) 31.613
16. Jules Bianchi (Fra/Marussia-Cosworth) 36.097
17. Max Chilton (Gbr/Marussia-Cosworth) 1'07.660
18. Giedo van der Garde (Ola/Caterham-Renault) 1'07.759
19. Romain Grosjean (Fra/Lotus-Renault) 1 giro
20. Sergio Perez (Mes/McLaren-Mercedes) 6 giri

Mondiale piloti
1. Sebastian VETTEL (Ger) 132 punti
2. Fernando Alonso (Spa) 111
3. Kimi Raikkonen (Fin) 98
4. Lewis Hamilton (Gbr) 89
5. Mark Webber (Aus) 87
6. Nico Rosberg (Ger) 82
7. Felipe Massa (Bra) 57
8. Paul Di Resta (Gbr) 36
9. Romain Grosjean (Fra) 26
10. Jenson Button (Gbr) 25

Mondiale costruttori
1. RED BULL 219 punti
2. Mercedes 171
3. Ferrari 168
4. Lotus 124
5. Force India 59
6. McLaren-Mercedes 37

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags