Atalanta, con Denis e Moralez
per battere l’Udinese e rilanciarsi

La Serie A passa da qui. Esordio in campionato al Comunale per il nuovo tecnico atalantino Reja, friulano doc, che si troverà di fronte proprio l’Udinese alla sua prima in casa dopo il pareggio contro il Parma.

Atalanta, con Denis e Moralez per battere l’Udinese e rilanciarsi

Peggio del match con i ducali non si può: lo hanno confessato i tifosi sui social network dopo il 90esimo, quelli che si aspettavano almeno una reazione d’orgoglio dopo l’esonero di Colantuono e lo ha confermato anche il tecnico in sala stampa, evidenziando le pecche anche tecniche di quell’incontro. Il passato lasciamolo in un angolo, anche perché in caso contrario diventa un rincorrersi di problemi che hanno caratterizzato la stagione dell’Atalanta da agosto in avanti, anche per fatti extracalcistici. C’è un risultato da portare a casa, punti da mettere in classifica: lo ha confidato al termine della conferenza stampa ai giornalisti presenti a Zingonia il nuovo allenatore nerazzurro con grinta e determinazione.

La penserà così anche il Comunale, che come Reja chiede una prova da Atalanta: ancor prima che di tattica e tecnica si chiede intensità e agonismo, voglia di arrivar per primi sul pallone senza quella paura vista a Parma. «Se ne esce solo con il lavoro» ha confidato il miglior nerazzurro dell’annata Marco Sportiello in settimana: ok, ma in questo lavoro conteranno anche altri elementi, quelli da squadra, unione e coesione, e soprattutto affrontare l’avversario senza paura, perché ancora la classifica non è compromessa. Serve la svolta, che il pubblico atalantino ormai aspetta da tempo e la Curva Nord per l’occasione spingerà i suoi ragazzi con una sciarpata che evoca ricordi antichi di un calcio magico, tra gli anni 80’ e i 90’.

E poi la tattica, perché l’Atalanta che scenderà in campo alle 15 al Comunale potrebbe essere una sorpresa. Un prudente e più adatto 4-2-3-1 oppure un 3-4-3 che sembra convincere e stimolare Edy Reja dopo l’esperimento in settimana? Nessuna novità a riguardo nella conferenza stampa alla vigilia del match: l’unica certezza è la presenza di German Denis in attacco, sostenuto da Maxi Moralez, un’altra occasione in una stagione davvero avara di soddisfazioni per il bomber atalantino. Tra i tanti ballottaggi spicca quello tra Emanuelson e Gomez per l’ultimo posto a disposizione in attacco.

I due probabili schieramenti

ATALANTA (3-4-3): 57 Sportiello; 29 Benalouane, 2 Stendardo, 33 Cherubin; 13 Masiello, 17 Carmona, 21 Cigarini, 93 Dramè; 11 Maxi Moralez, 19 Denis, 10 Gomez. All. Reja. In panchina: 1 Avramov, 79 Frezzolini, 4 Scaloni, 3 Del Grosso, 6 Bellini, 8 Migliaccio, 95 Grassi, 28 Emanuelson, 27 Rosseti, 99 Boakye, 9 Bianchi, 51 Pinilla.

UDINESE (3-5-1-1): 31 Karnezis; 89 Piris, 5 Danilo, 2 Wague; 27 Widmer, 6 Allan, 66 Pinzi, 19 Guilherme, 26 Pasquale; 33 Kone; 10 Di Natale. All. Stramaccioni. In panchina: 22 Scuffet, 97 Meret, 75 Hertaux, 18 Bubnjic, 34 Gabriel Silva, 7 Badu, 21 Hallberg, 8 Fernandes, 94 Aguirre, 77 Thereau, 82 Geljo, 9 Perica.

Arbitro: Rocchi di Firenze.

Simone Masper

© RIPRODUZIONE RISERVATA