Domenica 01 Aprile 2007

Atalanta-Fiorentina finisce in parità 2-2

L’Atalanta festeggia con un pareggio i 100 anni di vita. Musica, spettacolo, il nuovo inno presentato da Robi Facchinetti e poi una partita ricca di goal. I nerazzurri muovono la classifica pareggiando 2-2 contro la Fiorentina e il risultato appare tutto sommato giusto. I viola giocano i primi 40 minuti in scioltezza e al 27’ arriva la prima frete: Montolivo lancia dalla propria metà-campo Reginaldo, la difesa nerazzurra tarda a chiudere e l’attaccante viola colpisce sotto la traversa con il destro.

Al 31’ c’è il raddoppio su rigore. Loria spinge Jorgensen e l’arbitro decreta il penalty. Dal dischetto realizza Pazzini che spiazza Calderoni. La partita sembra a binario unico, invece l’Atalanta si riscatta pochi minuti dopo. Al 39 calcio d’angolo di Bernardini e incornata di Loria che trafigge Frey. L’inizio del secondo tempo è tutto di marca atalantina. Al 19’ Zampagna è strattonato in area da Gamberini: è rigore. Doni dal dischetto non perdona: è 2-2
Finale con il brivido: Jorgensen solo davanti alla porta calcia sul secondo palo e Calderoni salva sfiorando coi piedi. Il risultato resta ferma sul 2-2. La Fiorentina sale a 38 punti, a 6 lunghezze dal Milan, l’Atalanta va a quota 33.

Atalanta (4-4-1-1): Calderoni; Rivalta, Talamonti, Loria, Bellini; Ariatti, Bernardini, Donati, Tissone; Bombardini; Zampagna. All.: Colantuono
Fiorentina (4-3-2-1): Frey; Potenza, Kroldrup, Gamberini, Pasqual; Blasi, Liverani, Montolivo; Reginaldo, Jorgensen; Pazzini. All.: Prandelli
Arbitro: Rosetti di Torino(01/04/2007)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags