Lunedì 03 Dicembre 2007

L’AlbinoLeffe al Comunale contro il Treviso

Martedì 4 dicembre al Comunale di Bergamo l’AlbinoLeffe ospita il Treviso (si gioca alle 18.30) e sembrerebbe una partita facile: sei vittorie su sette in casa (l’AlbinoLeffe) contro sette ko su sette in trasferta (il Treviso); 10 vittorie contro 10 sconfitte; la forza della rivelazione contro lo sconforto della delusione. Le cifre potrebbero far sorridere Gustinetti e i suoi ragazzi. Ma è vietato prendere l’impegno sottogamba e l’impegno è quello di ripartire subito dopo lo stop di Bologna.A guastare i piani della vigilia e a rendere più elettrico il baffo di Gustinetti, già indispettito dalle scelta della Lega su data e orario del match, ci si è messa l’infermeria, che dopo aver «convocato» Gervasoni e Gori ha pensato bene di accalappiare pure Peluso (gastroenterite) e Previtali (distorsione alla caviglia destra), risolvendo implicitamente anche il dubbio della fascia destra: fuori Peluso, uno tra Colombo e Garlini traslocherà a sinistra, mentre il restante farà coppia con Madonna a destra. E siccome proprio a sinistra, sull’asse Smit-Scaglia, il Treviso minaccia di essere più intraprendente, è probabile che Gus alla fine blindi a destra Garlini, col compito di tappare su Scaglia e coprire le spalle a Madonna, all’esordio stagionale da titolare. Ma a prescindere dai contrattempi e dall’allarme difesa, la banda bluceleste ha una ghiotta chance di riprendere il volo, dimostrando che il ko al Dall’Ara è stato episodico, che la capacità di stupire non è esaurita, che la nuova frontiera presidenziale, 10 punti entro fine andata, non è chimera.(03/12/2007)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags