Lunedì 13 Ottobre 2003

Pinardi e Atalanta: un rapporto che torna a farsi difficile

L’esplosione di Montolivo, coincide con il momento non certo esaltante di Alex Pinardi: il trequartista gioca bene solo a sprazzi e quando sbaglia il pubblico, che pretende sempre il massimo da lui, non esita a fischiarlo. Una situazione delicata per il fantasista bresciano, anche perchè questa dovrebbe la stagione decisiva dopo anni bui passati in panchina. Come già accaduto in passato, il suo può diventare un caso, dall’Atalanta ma Ruggeri e Mandorlini non ne vogliono sentir parlare. Cresciuto nel vivaio, Pinardi è bresciano di Urago d’Oglio e ha compiuto 23 anni il 5 settembre scorso.Il giocatore gode quindi la fiducia dello staff tecnico e dirigenziale, ma è un fatto che l’improvvisa esplosione di Montolivo e qualche sostituzione di troppo in una stagione che lo deve assolutamente vedere protagonista, non agevolano il compito. Inoltre anche nell’ultima partita con la Triestina, Alex non aveva affatto demeritato, costruendo preziosi suggerimenti per i compagni e procurandosi il rigore a fine primo tempo con una grande giocata. Oltre ad auspicare quindi maggior comprensione da parte del pubblico e sottolineare come tecnico e società gli siano vicini, dev’esserci, anche da parte del giocatore, una reazione positiva in questo momento così delicato.

(13/10/03)

m.ferrari

© riproduzione riservata

Tags