Reja: «Gioco e furore contro l’Inter Diamanti può giocare uno spezzone»

Reja: «Gioco e furore contro l’Inter
Diamanti può giocare uno spezzone»

Quattro sconfitte consecutive possono bastare, con l’Inter bisognerà invertire il trend. Il messaggio di mister Edy Reja alla sua Atalanta è forte e chiaro.

«Dobbiamo trovare intensità, servono rabbia e furore agonistico ma soprattutto dobbiamo giocare bene. Da Atalanta. Le partite vanno sempre giocate, non esistono risultati scontati. Quando siamo riusciti a fare la prestazione, sono arrivati anche i punti. Ovviamente, le qualità dell’Inter le conosciamo tutti ma abbiamo lavorato bene in settimana, speriamo di riuscire a mettere in pratica quello che abbiamo provato»..

Il tecnico sa bene che si troverà davanti un’Inter molto più solida rispetto al passato. «La squadra di Mancini ha grande intelligenza tattica, legge bene le partite e si difende bene. È cinica e matura. Ha uomini che sanno fraseggiare, sarà fondamentale non andare sotto e cercare di attaccarli alti senza dare la possibilità di muoversi con facilità negli spazi. Se li aspetti, le difficoltà aumentano. Bisogna fare gioco».

L’Atalanta avrà un’arma in più, Alessandro Diamanti. Che sarà disponibile perché è arrivato il via libera al transfer. «Non ha il ritmo di gara perché viene da un periodo particolare, gli serve giocare per trovare condizione - spiega Reja -, è reduce da un paio di giorni particolari ma ora è tranquillo: la testa è giusta e sono molto fiducioso. Ci siamo parlati, vorrei fargli giocare uno spezzone anche perché ha qualità importanti. Assist e gol fanno parte del suo repertorio».

Per uno che arriva, uno che potrebbe partire: voci insistenti dicono che Denis potrebbe tornare in Argentina. Ma Reja taglia corto: «Non ho parlato con lui delle voci che girano, io devo pensare al campo senza preoccuparmi troppo di altre cose. Devo pensare a valorizzare la massimo i giocatori che ho».

Contro l’Inter mancheranno Paletta e Grassi, al loro posto probabilmente ci saranno Cherubin e Cigarini. Rinviato il rientro di Dramè, non ancora al meglio: a sinistra giocherà ancora Brivio. E in attacco, insieme a Denis (Pinilla è ancora ai box), ci saranno ancora Gomez e D’Alessandro. A meno che Reja non decida di rinnegare il 4-3-3, magari inserendo un centrocampista in più.


© RIPRODUZIONE RISERVATA