Lunedì 11 Ottobre 2004

Serie D: la Nuova Albano vince contro il Trentino Pareggio solo sfiorato per la Fiorente a Bologna

La Nuova Albano vince 3-2 il match disputato contro il Trentino, la squadra che da molti addetti ai lavori viene considerata la squadra più forte del girone, grazie ad una prestazione super soprattutto sul piano del carattere, rimontando un gol di svantaggio e suggellando il risultato con una ripresa condotta all’arrembaggio dell’area trentina.

Sugli scudi Rastelli, sia come esecutore (una perla il suo gol) sia come rifinitore in occasione del temporaneo pareggio, l’indomito Magoni, decisivo anche nei sedici metri, e il giovane Oberti che, oltre ad innescare il poderoso sinistro di Rastelli con un cross telecomandato, ha svolto benissimo il ruolo del guastatore tra le due linee difensive avversarie. Insomma dal confronto con il Trentino esce una Nuova Albano rigenerata che del resto aveva disperato bisogno di una prova di forza dopo le brutte esibizioni fornite nel doppio derby di settimana scorsa con Calcio in Coppa Italia e Fiorente in Campionato.

Nuova Albano 3

Trentino 2

Reti: 9’ pt Delpiano, 38’ pt Migliorini, 41’ pt Olivari, 12’ st Magoni, 20’ st Rastelli.

Nuova Albano (4-3-2-1): Capodici 6; Muchetti 6,5, Ragnoli 6, Delpiano 6,5, Padula 6; Adamo 6, Moretti 6, Magoni 7; Oberti 7, Bonomi 5,5 (26’ st Tacchini 6; Rastelli 7 (42’ st Cancelli sv). In panchina: Marchina, Salvi, Cuceli, Cortinovis, Ravasio. All. Piantoni.

Trentino (4-3-3): Bertani 6; Silva 6,5, Vecchiato 5,5, Volani 5,5, La Canna 5 ( 41’ st Bari sv); Celia 6, Lavrendi 6 (21’ st Tazzioli 6), Migliorini 6,5; Olivari 6, Nicolini 6,5 (37’ st Zampaglione sv), Soave 5. In panchina: Macchi, Moratti, Di Biase, Colpo. All. Maraner.

Arbitro: Zanichelli di Genova 6.

Note: ammoniti: Magoni, Moretti, Capodici, La Canna, Celia. Angoli 5-3 per la Nuova Albano. Recupero 2’+4’.

Una sconfitta che davvero non ci voleva, invece, per la Fiorente contro il Boca San Lazzaro. La squadra di Gustinetti torna da Bologna a mani vuote dopo una gara davvero ricca di emozioni, che fino all’ultimo ha visto i bergamaschi a un passo dal riacciuffare un pareggio che sarebbe stato meritato. L’occasione per realizzare il 2-2 è capitata a Cantoni, che poco dopo aver accorciato le distanze si è fatto respingere un calcio di rigore dal giovanissimo Auregli (classe 1986). Per la Fiorente la gara si era incanalata subito sui binari meno desiderati: al 28’ contatto dubbio nell’area della squadra bergamasca con l’arbitro che concede la massima punizione: 1-0. Nella ripresa la Fiorente preme, ma a metà tempo Cicerchia, lasciato colpevolmente solo dalla retroguardia ospite, firma il raddoppio. La reazione dei ragazzi di Gustinetti è ancora più veemente, e si concretizza al 37’ quando Cantoni batte Auregli con un preciso diagonale. Un minuto più tardi Orsini si appoggia in area su un avversario e l’arbitro concede un altro rigore dubbio, stavolta ai bergamaschi. Ma il portiere di casa compie il miracolo e la Fiorente torna a Bergamo a mani vuote.

Boca San Lazzaro 2

Fiorente 1

Reti: 25’ pt Chomakov su rig., 24’ st Cicerchia, 37’ st Cantoni.

Boca San Lazzaro: Auregli 8; Traficante 6, Ghetti 6,5, Manni 6 (47’ st Casini sv) Novelli 6; Forti 6 (48’ st Calabrese sv), Cicerchia 7, Barbi 6,5, Chomakov 6,5; Pallante 6, Paterna 6 (21’ st Longobardi 6). In panchina: Giovannini, Cordisco, Sabato, Berni. All. Boschin.

Fiorente: Regazzoni 6; Esposito 6, Campana 6,5, Maspero 5,5, Malanchini 6 (21’ st Borella 6); Gotti 6, Gaio 6, Marchesi 6,5, Cantoni 6; Guerrisi 5,5, Moro 5,5 (36’ pt Belingheri 6). In panchina: Gamberoni, Borla, Iodice, Terzi, Domenghini. All. Gustinetti.

Arbitro: Gaspari di Ancona.

Note: al 44’ st espulso Gaio per doppia ammonizione. Angoli 7-2 per la Fiorente. Recupero: 1’+3’.

(11/10/2004)

l.moretti

© riproduzione riservata

Tags