Martedì 14 Settembre 2004

Sfogo del presidente nerazzurro «Signori, prendetevi l’Atalanta» 

«Sono amareggiato e deluso, se questo è il risultato della serie A io mi faccio da parte e vi saluto tutti quanti: si faccia avanti qualcun altro, io arrivo a fine campionato e poi mollo l’Atalanta». Arrabbiato? Di più. Furibondo. Ma che cosa è stata la miccia che ha fatto esplodere il presidente? Il caso sono gli abbonamenti, il calo spettatori e, indirettamente, il problema dei prezzi per il campionato dell’Atalanta appena iniziato.Il presidente ha contestato le cifre, si è inalberato fino a lasciarsi andare a dire che non ha più intenzione di continuare, che a fine campionato abbandonerà l’Atalanta. L’aveva già detto in passato. Stavolta però sembrerebbe davvero deciso a non tornare più indietro.

«Io sinceramente sono stanco», ha detto Ruggeri, «sono 11 anni che faccio il presidente, la famiglia Ruggeri è la seconda nella storia nerazzurra, dopo i Bortolotti. Ho fatto battaglie con la Lega, con la federazione, faccio la lotta con tutti. Devo farla con i miei tifosi? Non sono più disponibile a tutto questo». Il presidente nerazzurro pare convinto delle proprie intenzioni: «Io chiudo con l’Atalanta, arriverò alla fine del campionato ma con questo mondo ho chiuso. Se non trovo un altro presidente? Ci penserò al momento. Però si faccia avanti qualcun altro, l’Atalanta è lì a disposizione».

(14/09/2004)

l.moretti

© riproduzione riservata

Tags