Domenica 30 Novembre 2003

Spada, exploit di Michele Niggeler In evidenza anche i Maschietti

La Bergamasca Scherma vola a Catania, dove in questo fine-settimana la squadra juniores si allinea al via della prova di Coppa del Mondo Giovani. Al seguito del maestro Demianiuk ci sono Francesco Morosini, Emilio Bettoni, Lorenzo Leali e Nicola Viscardi. E’ una bella occasione per mettersi in mostra, fare esperienza al cospetto del gotha mondiale degli spadisti under 20, provare a qualificarsi nel tabellone principale. E magari rendere fantastica una delle più felici settimane della storia recente del sodalizio.

Nei giorni scorsi si è conclusa a Pavia la prima prova dei Campionati interregionali del nord Italia, che valgono come qualificazione ai campionati nazionali. In pedana c’erano le categorie Maschietti, Giovanissimi e Allievi. Cospicua la partecipazione (mai meno di 70 tiratori per gara in campo maschile, 50 in campo femminile), elevato il livello tecnico, ottimo il bilancio bergamasco. Il bottino della Scherma Creberg parla di un primo, un secondo, 4 terzi posti, 11 piazzamenti complessivi nei primi otto di ciascuna classifica. Sono risultati che sanciscono l’ascesa di un intero settore giovanile: nelle classifiche italiane, la società presieduta da Nando Cappelli è salita, fra i Giovanissimi, al 5° posto di spada, il 18° assoluto.

Francesco Barabani, Enrico Porfido e Davide Francinetti, i Maschietti della Bergamasca Scherma-Creberg, protagonisti agli Interregionali di Pavia nel fioretto e nella spada

L’eroe di giornata è Michele Niggeler, primo tra i Giovanissimi di spada, battendo in finale il campione italiano in carica Franzini, della Mangiarotti Milano. Dietro Niggeler, crescono bene i Maschietti: Enrico Porfido è secondo, Davide Francinetti settimo. Gli stessi si ripetono nel fioretto: nella sua gara Niggeler si ferma nei quarti di finale ed è sesto, mentre nella categoria inferiore Francinetti e Porfido si dividono il terzo gradino del podio e Francesco Barabani è quinto. Si aggiunga Raffaello Marzani, sesto tra gli Allievi di spada: in prospettiva, si intravede un bel gruppo per le prove a squadre.

Promette bene anche la squadra femminile: tra le Allieve di spada, Elisa Albini si arrampica fino al podio (terza), mentre Clara Cortinovis è sesta fra le Giovanissime. Nel fioretto Giulia Petillo conserva l’abitudine alle zone alte delle classifiche: è terza tra le Allieve. E dietro di loro ci sono altre tiratrici che «spingono». Mancano le prove di Novara e di Arcore, in calendario il prossimo anno. Ma le prospettive, in questa prima fase di stagione, sono davvero buone.

(30/11/2003)

Pier Giorgio Nosari

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags