La piazza, i portici e il  tram sparito  Il tempo passa, ma il cuore batte ancora
Piazza Pontida (Foto by Storylab)

La piazza, i portici e il tram sparito
Il tempo passa, ma il cuore batte ancora

Con Storylab torniamo a parlare di piazza Pontida, cuore pulsante di Bergamo bassa, dove il tempo sembra essersi fermato.

È passato più di un secolo da questo scatto apparso su Storylab, ma il luogo è riconoscibile fin dal primo sguardo: siamo in piazza Pontida. I caratteristici portici e i palazzi che circondano la piazza hanno mantenuto nei decenni il loro aspetto e anche la loro vocazione commerciale: sotto gli archi che costeggiano la piazza, infatti, oggi come allora ci sono botteghe e locali, dove ogni giorno tantissime persone passano per fare shopping, sorseggiare un caffè al bar o gustare qualche piatto al ristorante. Come in altri scatti d’epoca, ad attirare l’attenzione è soprattutto il tram: qui infatti passava una delle linee del tram cittadino, quella che attraversava la città da Borgo Santa Caterina a piazza Pontida e, successivamente, fino all’ospedale maggiore inaugurato negli anni Trenta.

La rete del tram in città, nel periodo di maggiore sviluppo, arrivò a contare ben dieci linee attive: un vero e proprio «gioiello» della mobilità cittadina, ma durò poco: sul finire degli anni Cinquanta lasciò il posto a un servizio di autobus, sull’onda della trasformazione epocale in corso proprio in quegli anni, che vide i trasporti passare dal ferro alla gomma. Restano però tante foto a raccontare l’epopea dei tram e, guardandole, forse resta anche qualche rimpianto per un sistema di trasporto che oggi avrebbe fatto comodo. Ecco il confronto tra ieri e oggi con lo scatto del nostro Beppe Bedolis.


© RIPRODUZIONE RISERVATA