Giovedì 29 Marzo 2012

Il rito alimentare
per il vostro cane

I cani sono antenati dei lupi e come tali, per istinto, seguono le regole del branco. Il vostro cucciolo non fa eccezione e per lui voi rappresentate il suo capobranco. Su questo concetto si basano tutte le corrette regole da trasmettergli per una sana e serena convivenza.

Essendo l'alimentazione un bisogno primario per eccellenza, il saper gestire adeguatamente, fin dal primo giorno, il momento del pasto del vostro piccolo è il giusto punto di partenza del suo processo di educazione. Cominciate a non lasciare la ciotola sempre a sua disposizione, il cibo è una risorsa primaria ed è giusto che siate voi a dispensarlo in orari prestabiliti.

Se non ci sono particolari patologie in corso, vale la regola «cane che non mangia, mangiò o mangerà». Il momento dela pappa è molto importante: non lasciatevi intenerire, né cedete ai suoi «capricci» alimentari.

È molto importante che il cane venga sempre nutrito dopo di voi, soprattutto se il cane assiste ai vostri pasti, in quanto deve capire che, gerarchicamente, siete ad di sopra. Se durante il vostro pasto vi disturba, non sgridatelo, non spingetelo giù, ma soprattutto non dategli nulla.

Il vostro cane necessiterà di diverso tempo per assimilare le nuove regole, ma dopo un periodo di transizione migliorerà notevolmente il vostro rapporto con lui. Armatevi dunque di pazienza e costanza e intraprendete con fiducia questo percorso.

P. B.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags