Domenica 08 Gennaio 2012

Tibet: per Cina vittime roghi criminali

(ANSA) - SHANGHAI, 8 GEN - Sono due delinquenti comuni, secondo l'agenzia Nuova Cina, i tibetani che venerdi' si sono immolati per protesta contro l'occupazione cinese in Tibet, uno dei quali e' morto a seguito delle ustioni. L'agenzia conferma la protesta dei due a Ngaba (Aba per i cinesi), nella provincia del Sichuan e afferma che si tratta di due ex monaci, uno immolatosi in una stanza d'albergo dalla quale non e' uscito vivo, e l'altro datosi fuoco per strada ad un incrocio, salvato dalla polizia e ricoverato.

Y1K-BUS

© riproduzione riservata