Giovedì 19 Gennaio 2012

Nave Costa: gip, colpe gravissime

(ANSA) - ROMA, 19 GEN - Sbaglio' clamorosamente la rotta in eccessivo avvicinamento all'Isola del Giglio; si dimostro' totalmente incapace di gestire l'emergenza del naufragio; abbandono' la nave quando a bordo c'erano ancora circa 300 persone rifiutandosi di risalire e restando a guardare mentre affondava. Queste le colpe gravissime che il gip imputa al comandante Schettino nel naufragio del 13 gennaio, pur non credendo al pericolo di fuga. Di diverso parere la procura di Grosseto che annuncia ricorso oggi o domani.

LAV

© riproduzione riservata