Lunedì 30 Gennaio 2012

Tpi: Seselj, violati miei diritti

(ANSA) - BELGRADO, 30 GEN - Vojislav Seselj, il leader ultranazionalista serbo sotto processo per crimini di guerra al Tribunale internazionale penale dell'Aja (Tpi), chiede due milioni di euro di risarcimento a tale Tribunale, da lui accusato di aver violato costantemente nei suoi confronti i diritti umani basilari nei nove anni di detenzione. Le accuse a Seselj riguardano crimini di guerra e contro l'umanita' compiuti in Bosnia e Croazia tra il 1991 e il 1993 contro civili non serbi, sopratutto musulmani e croati.

RF

© riproduzione riservata