Venerdì 20 Aprile 2012

Lavitola: atti, pressioni su politici

(ANSA) - ROMA, 20 APR - Per ottenere i finanziamenti pubblici per l' ''Avanti'', la cui erogazione era a rischio per mancanza di fondi, Valter Lavitola faceva pressioni su politici di diversi partiti. E' quanto emerge da una telefonata tra il giornalista e il suo socio Vincenzo Ghionni, a sua volta arrestato. Lavitola e Ghionni hanno calcolato il loro fabbisogno in 70 milioni, ma lo stanziamento da parte del governo non e' certo: da qui il riferimento a vari partiti e politici che, a loro dire, potrebbero intervenire.

RED-SV

© riproduzione riservata