Domenica 29 Aprile 2012

Moglie Busco,dimenticata traccia omicida

(ANSA)- ROMA, 29 APR -'Tutto e' stato strano. Anche quella volonta' di dimenticare nell'intero processo di primo grado, e anche prima,l'unica traccia dell'assassino. Quel sangue maschile di gruppo A lasciato sulla porta e sul telefono dell'appartamento dove Simonetta venne uccisa. Mio marito Raniero ha gruppo 0. Quel sangue non era suo. Allora mi chiedo: perche' nessuno ne ha parlato?'. Lo scrive sul settimanale 'Oggi' Roberta Milletari, moglie di Raniero Busco, assolto in appello per l'omicidio di Simonetta Cesaroni.

RED-DIA

© riproduzione riservata