Venerdì 04 Maggio 2012

Iraq: vicepresidente, temo per mia vita

(ANSA) - ISTANBUL, 4 MAG - Il vicepresidente iracheno Tarek al-Hashemi, incriminato nel suo paese per omicidio, e rifugiatosi a Istanbul, ha detto oggi di ritenere che la sua vita sia ''in grande pericolo a Bagdad''. Un processo e' stato aperto ieri nella capitale irachena dalla Corte criminale centrale contro di lui per presunto omicidio. La corte ha pero' subito deciso un rinvio di una settimana.

CEF

© riproduzione riservata