Martedì 02 Ottobre 2012

Banda Cc-Ps progettava furto Bankitalia

(ANSA) - ANCONA, 2 OTT - Volevano svuotare il caveau della sede della Banca d'Italia ad Ancona, un colpo da 200 milioni di euro, corrompendo uno dei carabinieri addetti alla vigilanza per poter disattivare il dispositivo di allarme. E' l'accusa che ha portato in carcere un ex comandante dei Cc e un sovrintendente di polizia ad Ancona, insieme a due complici. Il denaro sarebbe stato sostituito con della carta. A far fallire il piano gli stessi colleghi del carabiniere e del poliziotto.

MOR

© riproduzione riservata