Martedì 16 Ottobre 2012

Niger: italiano sfugge a sequestro

(ANSA) - NIAMEY, 16 OTT - Un antropologo italiano, Francesco Sincich, che ha lavorato a lungo con Medici senza frontiere in Africa, e' sfuggito domenica sera a un rapimento a Dakoro, nel sudest del Niger. I rapitori di sei operatori umanitari africani, sequestrati domenica, cercavano infatti Sincich, ma nel suo alloggio abituale non l'hanno trovato perche' aveva deciso di passare la notte in un villaggio di nomadi. L'uomo e' ora al sicuro e si sta dirigendo verso la capitale Niamey.

FTL

© riproduzione riservata