Mercoledì 01 Maggio 2013

Abusi e sevizie casa-famiglia,2 indagati

(ANSA) - LECCE, 1 MAG - Minacce e maltrattamenti ai danni di alcuni ragazzi, ma anche una giovanissima ospite che sarebbe stata costretta a subire palpeggiamenti e sevizie attraverso riti satanici in una chiesa sconsacrata. Sono le accuse ipotizzate in un'inchiesta della Procura di Lecce sulla casa-famiglia Oberon di Taviano (Lecce). Chiuse le indagini preliminari compiute dai carabinieri, rischiano il processo il direttore, Luigi Fattizzo, e il responsabile della struttura, Stefano Portaccio, di 53 e 45 anni.

© riproduzione riservata