Venerdì 22 Novembre 2013

Adozioni: Consulta, ripensare anonimato

link

(ANSA) - ROMA,22 NOV - Il diritto di una madre a rimanere anonima nel caso in cui non riconosca il bambino e quello del figlio di conoscere i genitori devono trovare un punto di equilibrio. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale che ha giudicato illegittima e "censurabile per eccessiva rigidità" la legge 184 del 1983 su adozioni e affido,perché non prevede,con garanzia di riservatezza,che a distanza di tempo il giudice possa interpellare la madre per verificare se non voglia revocare la volontà di anonimato.

© riproduzione riservata