Anm, Albamonte succede a Davigo

Anm, Albamonte succede a Davigo

(ANSA) - ROMA, 1 APR - Il nuovo presidente dell'Anm è il pm di Roma Eugenio Albamonte (Area), segretario Edoardo Cilenti (Magistratura indipendente), consigliere di Corte d'Appello a Napoli. Lo ha deciso il Comitato direttivo centrale, chiamato a rinnovare i vertici dell'Associazione, nel passaggio di consegne con la giunta presieduta da Piercamillo Davigo. Vicepresidente è il procuratore per i minori di Firenze, Antonio Sangermano, in passato pm a Milano nel processo Ruby. "Temiamo di cadere in una fase di vuoto politico, con un governo di cui non si capisce quale possa essere l'orizzonte, le elezioni che si spostano ogni settimana più avanti o più indietro, con le primarie del partito di maggioranza che sono diventate il tema centrale nel dibattito del Paese", ha detto Albamonte parlando con i cronisti. "Abbiamo paura che gli spazi per interloquire siano minimi, pur se i temi sono importantissimi, dai magistrati in politica alla riforma del processo penale, ai migranti".


© RIPRODUZIONE RISERVATA