Billy Lynn eroe guerra sotto riflettori

(ANSA) ROMA 25 GEN - "Vengo celebrato per il giorno più brutto della mia vita". È quello che dice, con un certo sconforto, il giovane soldato Billy Lynn, poco più che un ragazzino, ma anche eroe di guerra in Iraq. Il 'giorno più brutto' del ragazzo, raccontato da Ang Lee in 'Billy Lynn - Un giorno da eroe' in sala dal 2 febbraio con la Warner Bros, è anche quello dove il soldato (l'esordiente Joe Alwyn), si è distinto con il suo coraggio cercando di salvare la vita, senza riuscirci, al suo amato sergente (Vin Diesel). Ma ora Billy Lynn non è più con gli anfibi sul campo di battaglia, ma nell'occhio del ciclone dei media più feroci della stessa guerra. Esattamente è, insieme ai suoi commilitoni della Bravo Squad, al Victory Tourche prevede interviste, comizi pubblici e la partecipazione, come guest star, ad una attesa partita di football americano nel giorno del ringraziamento. Spruzzato di retorica militarista e del culto della patria, il film di Ang Lee mette in scena il disagio di molti militari tornati dal fronte


© RIPRODUZIONE RISERVATA