Bruciore a occhi e gola, stop a concerti

Bruciore a occhi e gola, stop a concerti

(ANSA) - TORINO, 29 GEN - Prima un forte odore acre, poi il bruciore ad occhi, naso e gola. Momenti di paura ieri sera tra le centinaia di ragazzi che hanno partecipato a due concerti, distanti centinaia di chilometri l'uno dall'altro, il primo a Torino e il secondo a Roma. A causare il malore dei ragazzi, con ogni probabilità, sarebbe stato uno spray urticante, di quelli utilizzati per l'autodifesa. Due episodi che, al momento, non sono stati messi in relazione tra loro dagli investigatori ma che presentano numerose analogie. Nel capoluogo piemontese i rapper Guè Pequeno e Marracash sono stati costretti a sospendere momentaneamente il concerto, per poi riprenderlo successivamente un paio d'ore dopo, mentre nella Capitale, in un centro sociale alla Garbatella, gli Inna Cantina Sound hanno salutato in anticipo i propri fan che si erano precipitati verso l'uscita in preda al panico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA