Bufera su Talese,seppe omicidio e tacque

Bufera su Talese,seppe omicidio e tacque

(ANSA) - NEW YORK, 11 APR - Un giornalista-scrittore fa amicizia con il proprietario di un sordido motel che spia le coppiette nelle stanze d'affitto. Per decenni il giornalista non racconta di esser stato invitato a fare il voyeur con lui, ne' che una volta questo stesso proprietario gli ha confidato di aver visto l'omicidio di una delle sue ospiti. Dopo le polemiche che lo hanno investito su una sua presunta misoginia letteraria, e' di nuovo bufera su Gay Talese. 84 anni, Talese racconta della sua bizzarra amicizia con Gerald Foos, il proprietario di un motel di Denver nel Colorado, nel suo ultimo libro, "Il motel del Voyeur", di cui il settimanale New Yorker ha anticipato oggi un estratto. Il racconto "implica importanti questioni di etica giornalistica e legale", sostiene l'esperto di media del Washington Post, Paul Fahri. Il direttore del New Yorker David Remnick ha difeso il silenzio di Talese: "Lui non e' stato un 'testimone' dell'assassinio. Ne ha letto il racconto nel diario che Foos gli ha consegnato sei anni dopo".


© RIPRODUZIONE RISERVATA