Capo security Fs, blitz non per uccidere

Capo security Fs, blitz non per uccidere

(ANSA) - ROMA, 23 DIC - I più recenti raid dei No Tav sono stati "fatti per colpire le infrastrutture dello Stato, non le persone". E' quanto dice all'ANSA Franco Fiumara, responsabile della security di Ferrovie dello Stato. Le Fs - aggiunge - hanno investito decine di milioni in un triennio per potenziare i sistemi di videosorveglianza, i controlli delle linee e le attività anti-intrusione con un solo obiettivo: "far sì che i viaggi sui treni delle ferrovie italiane siano sempre meno esposti al rischio di reati".


© RIPRODUZIONE RISERVATA