Carrere, Orly? Preoccupato come tutti

Carrere, Orly? Preoccupato come tutti

(ANSA) - ROMA, 18 MAR - Atteso come una star, autore di culto, Emmanuel Carrere arriva a Libri Come nel giorno dell'attentato a Orly di cui è piuttosto restio a parlare. "Non so niente di quello che è successo. Ovviamente non penso bene degli attentati. Sono preoccupato, come tutti" dice all'ANSA lo scrittore francese che è a Roma con il suo nuovo libro 'Propizio è avere ove recarsi' (Adelphi), tradotto da Francesco Bergamasco. "Ci sono due modi di fare giornalismo: si scrivono commenti ed editoriali e si raccontano i fatti. Sono importanti tutte e due. Io sono più per il reportage, la narrazione. Per il commento politico, editoriale, non mi sento a mio agio" spiega Carrere, l'autore di 'Limonov', considerato uno degli scrittori più importanti della sua generazione. 'Il Regno' tra fede e autobiografia, del 2015, diventerà una serie con Cattleya. "Sarà una grande produzione europea" spiega lo scrittore che in questi giorni ha incontrato Sandro Petraglia con cui lavorerà al progetto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA