Mercoledì 05 Giugno 2013

Confindustria,distrutto 15% manifattura

(ANSA) - ROMA, 5 GIU - ''L'Italia rimane la settima potenza industriale ma la sua base produttiva e' messa a rischio dalla profondita' e dalla durata del calo della domanda''. E' quanto emerge dal rapporto del Centro studi di Confindustria secondo cui ''la crisi ha gia' causato la distruzione del 15% del potenziale manifatturiero italiano''. Ma ''l'Italia ha ottime carte da giocare'' si legge nel rapporto: la lezione dei ''migliori Paesi avanzati e emergenti'' e' ''piu' manifatturiero uguale piu' crescita''.

© riproduzione riservata