Martedì 01 Ottobre 2013

Cortina: sindaco 'in esilio' a processo

link

(ANSA) - BELLUNO, 1 OTT - "Voglio che la mia innocenza sia dimostrata davanti ai giudici". Lo afferma Andrea Franceschi, sindaco di Cortina, indagato per turbativa d'asta dalla Procura di Belluno, che sceglie il processo annunciando la decisione di rinunciare all'udienza preliminare che avrebbe dovute decidere tra archiviazione e rinvio a giudizio nell'udienza preliminare. "Faremo luce su tutti i passaggi che hanno sollevato perplessità e - prosegue - riusciremo a spiegare la correttezza del mio operato".

© riproduzione riservata