Giovedì 13 Giugno 2013

Dalai Lama, donna potrebbe succedermi

(ANSA) - SYDNEY, 13 GIU - Il dalai lama, capo spirituale in esilio dei tibetani, non esclude che in teoria una donna possa succedergli, sottolineando che il mondo e' ''in crisi morale'' e ha bisogno di ''compassione'': vale a dire di una qualità a suo giudizio prevalentemente femminile. ''Se le circostanze sono tali che un dalai lama donna sembri piu' utile, una donna dalai lama verrà'', ha affermato il premio Nobel per la pace 1989 durante una visita in Australia.

© riproduzione riservata