De Santis: sparai a Ciro,pistola non mia

De Santis: sparai a Ciro,pistola non mia

(ANSA) - ROMA, 14 APR - "Penso a Ciro tutti i giorni e midispiace per quello che è successo". E' quanto ha affermato oggiin aula Daniele De Santis, imputato per l'omicidio di CiroEsposito, ferito da alcuni colpi di pistola negli scontriavvenuti nel prepartita della finale di Coppa Italia del 2014 aRoma. L'ultras giallorosso ha risposto alle domande del pmfornendo la sua versione di quanto avvenuto nel maggio di dueanni fa. "Ho esploso io i colpi di pistola - ha detto De Santis- ma quell'arma non l'ho portata io, ce l'aveva un tifoso delNapoli, non però appartenente al gruppo di cui faceva parteEsposito. Ricordo di avere cercato di chiudere il cancello delCiak Club, ma di non esserci riuscito e di essere statoaggredito da un gruppo di napoletani che mi hanno ferito ad unagamba".

© RIPRODUZIONE RISERVATA