Giovedì 23 Gennaio 2014

Di Matteo, Riina porta messaggio fuori

(ANSA) - PALERMO, 23 GEN - "Non semplici minacce", ma "intenzioni omicidiarie prospettate ad un altro detenuto" perche' siano "portate all'esterno per essere eseguite". Così il Pm di Palermo, Nino Di Matteo, valuta le intercettazioni in carcere con le minacce a lui indirizzate dal capomafia. Secondo il magistrato "ancora oggi certamente Riina può tentare di esercitare un ruolo di comando" in Cosa nostra", ma quello che Di Matteo pensa "finché non è dimostrabile", dice il pm, "lo tengo per me".

© riproduzione riservata