Dreyfuss, io quel mostro di Madoff

Dreyfuss, io quel mostro di Madoff

(ANSA) - ROMA, 9 DIC - E' uno sguardo agghiacciante sull'ascesa e sulla caduta di un uomo la cui avidità non conosceva limiti. Un Richard Dreyfuss istrionico, amorale, viscido e incontenibile, più che credibile nella serie 'Madoff' presentata in anteprima al RomaFictionFest (in prima tv su Sky Cinema 1 HD il prossimo 28 gennaio alle ore 21.15), nei panni di quel creatore di una sorta di alfa e omega di un progetto di frode conosciuto come lo schema Ponzi. "Quello che ho interpretato - racconta l'attore - non era un uomo, ma un mostro". Il premio Oscar presta il volto all'ex presidente del Nasdaq e 'cervello' della più vasta truffa nella storia di Wall Street, Madoff, condannato a giugno 2009 a 150 anni di carcere. Nel cast Blythe Danner nel ruolo di sua moglie. Il drama racconta l'ascesa e la caduta dell'ex consulente d'investimento, così come le conseguenze delle sue azioni sulla famiglia, i soci e gli investitori. Ma Dreyfuss cosa pensa invece di Trump? "Ha fatto leva sulla rabbia popolare, è come un bullo da bar".


© RIPRODUZIONE RISERVATA