Venerdì 07 Giugno 2013

Fbi spiava telefoni ma anche web

(ANSA) - WASHINGTON - L'amministrazione Obama spia anche la rete: si allarga lo scandalo sull'operato della National security agency e l'Fbi. Dopo lo scoop del Guardian sulle utenze Verizon intercettate, il Washington Post rivela che il governo ha accesso anche ai server dei giganti del web - Microsoft, Google, Fb, Skype a Apple - con il programma Prism. Una fonte anonima dell'amministrazione cerca minimizza: il programma autorizza a controllare solo cittadini non americani o che vivono fuori dagli Usa.

© riproduzione riservata