Gozi, se il Parlamento europeo è contrario alla scelta di Amsterdam, riapriamo discussione su Ema

Gozi, se il Parlamento europeo è contrario alla scelta di Amsterdam, riapriamo discussione su Ema

BRUXELLES - "Se il Parlamento Ue non fosse d'accordo con il Consiglio", sulla sede dell'agenzia del farmaco europea, "allora si aprirebbe una discussione fra le due istituzioni come capita in queste occasioni". Così il sottosegretario Sandro Gozi rispondendo alle domande dei giornalisti a Bruxelles sulla sede dell'Ema. "Noi aspettiamo di vedere quale sarà la presa di posizione del Parlamento Ue che senza dubbio ha un ruolo legislativo evidente e anche un ruolo politico - ha precisato Gozi -. Perché se il Parlamento europeo sollevasse delle questioni rilevanti si aprirebbe una questione politica fra il Consiglio ed il Parlamento".

 

Il sottosegretario ha poi precisato che "sull'Ema c'è un processo in corso, perché sappiamo che il Parlamento Ue deve prendere una decisione su un processo legislativo di modifica del regolamento che riguarda la sede dell'agenzia". Gozi ha ricordato che "c'è un'interrogazione delle parlamentari Toia (Pd) e Gardini (Fi) alla commissione europea che solleva delle questioni che considero rilevanti, e noi stiamo facendo le nostre valutazioni".

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA