In 100 opere arte visionaria Ligabue

(ANSA) - ROMA, 6 NOV - Circa 100 opere raccontano l'arte visionaria di Antonio Ligabue in una grande mostra allestita dall'11/11 all'8/1 a Roma, nel Complesso del Vittoriano. Un excursus storico e critico sull'attualità dell'opera di questo artista dalla vita tormentata, abbandonato nell'infanzia e autodidatta, eppure dotato di straordinaria capacità di trasfigurazione, riconosciuto dopo un doloroso riscatto tra le figure più interessanti del '900. Intitolata 'Antonio Ligabue', la rassegna è organizzata da Arthemisia Group e Creare-organizzare-realizzare e curata da Sandro Parmiggiani. Con singolare slancio espressionista e con una purezza di visione tipica dello stupore di chi va scoprendo i segreti del mondo, Ligabue rappresenta la lotta per la sopravvivenza degli animali della foresta. Si raffigura in centinaia di autoritratti, cogliendo il proprio tormento e amarezza. Un po' di serenità la trova solo quando immortala sulla tela il lavoro nei campi e ancora gli animali, stavolta domestici, che sente fratelli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA