Indagini a Milano, individuato in Iraq

Indagini a Milano, individuato in Iraq

(ANSA) - MILANO, 18 NOV - Un uomo, indagato per terrorismo internazionale dalla Procura di Milano, è stato individuato in Iraq. Ora per Ahmed Taskour, il presunto foreign fighter, dovrà essere eseguita la misura cautelare a suo carico attraverso la procedura di estradizione. L'uomo è sospettato di essere un 'soldato' del sedicente Stato islamico e risultava latitante per la giustizia italiana. E' stato identificato a seguito delle indagini coordinate dal dipartimento antiterrorismo della Procura milanese e dal pm Enrico Pavone. A carico dell'uomo pendeva un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per terrorismo internazionale per legami con l'Isis. Fra l'altro, in un video del novembre 2015, dopo gli attentati di Parigi, si vede il figlio dell'uomo, 10 anni, minacciare di morte l'Occidente assieme al padre: "Mi congratulo - dice il bambino - con i nostri fratelli musulmani e con i soldati del Califfato in Francia e per questa operazione benedetta che per voi, o crociati, non è che il giusto inizio".


© RIPRODUZIONE RISERVATA