Inzaghi:del mio futuro non chiedete a me

Inzaghi:del mio futuro non chiedete a me

(ANSA) - ROMA, 7 MAR - "Dispiace prendere un gol al 94', in quel modo, siamo stati dei polli. Questo è anche il bello, o il brutto, del calcio. Dipende da chi lo realizza e da chi lo subisce. La squadra è stata brava, ha reagito dopo essere andata sotto". Lo ha detto Pippo Inzaghi. "Io vado avanti a testa alta, cercando di dare il massimo. Sul mio futuro non dovete chiedere a me. Adesso pensiamo alla Fiorentina e preparare quella partita. Non siamo il Milan che ci aspettavamo, lavoreremo per fare meglio".


© RIPRODUZIONE RISERVATA