Giovedì 26 Giugno 2014

Istat-Cnel: meno lavoro e più precario

(ANSA) - ROMA, 26 GIU - Nel 2013 continua a calare l'occupazione con solo il 59,8% di occupati a fronte di un tasso medio pari al 68,5% nei Paesi Ue. Lo rileva il rapporto Bes 2014 Istat-Cnel che segnala "un preoccupante peggioramento della condizione dei lavoratori". L'instabilità dell'occupazione rimane diffusa: aumentano i lavoratori a termine di lungo periodo e cala la propensione alla stabilizzazione dei contratti temporanei.

© riproduzione riservata