Keith Haring, in dialogo con l'Arte

(ANSA) - ROMA, 29 GEN - Non solo controcultura socialmente e politicamente impegnata, ma anche le suggestioni dell'arte contemporanea e classica, del Rinascimento italiano e dell'archeologia, fino all'etnografia e ai linguaggi delle civiltà precolombiane: è un Keith Haring a tutto tondo quello raccontato nella grande mostra allestita dal 21/2 al 18/6 a Palazzo Reale di Milano. Esposte 110 opere, in alcuni casi inedite o mai viste in Italia, molte monumentali, capaci di illustrare il linguaggio del geniale pittore e writer americano e la complessità della sua ricerca intessuta in un dialogo continuo con l'arte. Non a caso il titolo della rassegna è 'Keith Haring. About Art'. Le oltre cento opere, provenienti da collezioni pubbliche e private americane, europee, asiatiche hanno lo scopo di andare ancora più in profondità della sua iconografia apparentemente infantile, perfetta però per veicolare messaggi sui temi scottanti del tempo, e contemporaneamente, mettere in luce il suo rapporto con la storia dell'arte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA