La guerra fredda di Spielberg e Hanks

La guerra fredda di Spielberg e Hanks

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Un uomo che si guarda allo specchio e dipinge il suo autoritratto: è l'immagine tripla, tra verità e rappresentazione, dell'agente segreto sovietico Rudolf Abel (Mark Rylance) con la quale Steven Spielberg, apre Il Ponte delle Spie, spy story tratta da fatti veri e ambientata durante la Guerra Fredda, che chiude Courmayeur Noir e sarà in sala dal 16/12. Tom Hanks è James Donovan, avvocato che nel 1962 negoziò il primo scambio di prigionieri fra Usa e Urss sul ponte di Glienicke (Germania)


© RIPRODUZIONE RISERVATA