Legambiente premia rete solidale ai migranti in Val Susa

Legambiente premia rete solidale ai migranti in Val Susa

TORINO  - Non solo l'attenzione all'ambiente, anche l'accoglienza ai migranti diventa metro di giudizio per le pratiche virtuose nel territorio alpino. Così tra le 'bandiere verdi' assegnate quest'anno da Legambiente al quarto summit di 'Carovana delle Alpi' c'è la 'rete dei comuni solidali' al confine italo-francese, di cui fanno parte Bardonecchia, Oulx e Claviere in Italia, Nevache, Modane e Forneaux, le ong e i cittadini "per la solidarietà - spiega la motivazione - e gli aiuti concreti ai migranti sulla nuova 'rotta alpina', al di là delle paure egoistiche che stanno attanagliando l'intera Europa".

 



Sugli stessi passi alpini, percorsi, tra il ghiaccio e la neve da migliaia di migranti, dove quest'anno tre persone sono state trovate senza vita, il ministero francese ha meritato, per Legambiente, la bandiera nera: "vogliamo far sentire la nostra voce - spiega l'associazione ambientalista - affinché cessino immediatamente gli abusi e i respingimenti illegali, con particolare attenzione ai minori". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA