Mannoia, io vincitrice? Non lo dite

Mannoia, io vincitrice? Non lo dite

(ANSA) - ROMA, 3 FEB - "Tutti mi danno per vincitrice da quando è uscito il mio nome. Ancor prima di aver sentito la canzone. Ma per favore, smettete di dirlo: come si dice, si entra papa e si esce cardinale". Fiorella Mannoia, che si presenta con il brano 'Che sia benedetta', mette le mani avanti e non vuol sentire parlare di primo posto annunciato al Festival di Sanremo, anche se ammette che vincere "è un orgoglio personale, ma penso di non avere nulla da dimostrare". Certo è che sarebbe un bel modo di festeggiare il ritorno in gara sul palco dell'Ariston dopo 29 anni e di celebrare i 30 anni di "Quello che le donne non dicono", che fu presentato proprio al festival. "Accidenti se ne è passato di tempo. Tutto è cambiato, tranne l'ansia per i tacchi e per gli abiti. Tanto si sa che poi alla fine tutti guardano anche come sei vestita". In occasione di Sanremo, il 10 febbraio uscirà un'edizione speciale in doppio cd dell'album Combattente, che ripercorrerà le cinque tappe sanremesi dell'artista. Da aprile tornerà in tour.


© RIPRODUZIONE RISERVATA