Mecnavi, Ravenna ricorda 30 anni dopo

Mecnavi, Ravenna ricorda 30 anni dopo

(ANSA) - RAVENNA, 13 MAR - "Trent'anni dopo la tragedia Mecnavi, viviamo una stagione di crisi profonda, nella quale il primo pericolo è il ricatto silente, quotidiano, che rende difficoltoso protestare davanti a ciò che non funziona". Lo ha detto il sindaco di Ravenna Michele De Pascale, durante la cerimonia di commemorazione del trentesimo anniversario dell'incidente sul lavoro al cantiere della Mecnavi, di proprietà dei fratelli Arienti, al porto di Ravenna, nel quale persero la vita 13 lavoratori. Il 13 marzo 1987, un incendio a bordo della nave gasiera "Elisabetta Montanari" uccise per asfissia 13 operai di età compresa tra i 18 e i 60 anni, addetti alla rimozione dei residui di carburante. "Una ferita che non si rimarginerà mai", secondo il segretario provinciale della Cgil di Ravenna.


© RIPRODUZIONE RISERVATA