Monza e Brianza, rilancio del territorio e fondi europei

Monza e Brianza, rilancio del territorio e fondi europei

BRUXELLES  - Sono circa duecento gli imprenditori che ieri, in provincia di Monza e Brianza, hanno incontrato il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala e l'eurodeputato di Forza Italia-Ppe Massimiliano Salini, membro delle Commissioni Industria e Trasporti del Parlamento Ue. Sul tavolo i temi caldi del rilancio del territorio, il sostegno regionale allo sviluppo e il nuovo piano di finanziamenti europei per l'innovazione.

 

 

"Vogliamo investire sulle nostre eccellenze, sul nostro tessuto imprenditoriale e sulla capacità di innovare che ci rende grandi - ha detto il vicepresidente della Regione Lombardia Fabrizio Sala -. La Lombardia conta circa 10 milioni di abitanti con oltre 830 mila imprese, un dato unico al mondo che sottolinea l'importanza e il valore del nostro capitale umano". "Se vuole recuperare credibilità agli occhi dei cittadini - ha sottolineato Salini - l'Ue ha il dovere di cambiare, mettendosi in ascolto dei cittadini, sostenendo il merito e raccogliendo le istanze migliori dei territori e delle nostre imprese, che nel panorama europeo spiccano per qualità, inventiva e affidabilità".

 

 

Secondo Salini "il progetto di riqualificazione dell'ex area industriale di Sesto è un esempio virtuoso che mostra all'Europa la capacità dell'Italia e della Lombardia di reagire alle crisi scommettendo sull'innovazione e puntando su una visione di lungo periodo". L'esponente azzurro ha poi ricordato che in questi giorni è in discussione a Bruxelles il nuovo piano di finanziamenti destinati al 9° programma quadro, che prenderà il posto di Horizon 2020. "Come Forza Italia-Ppe stiamo lavorando per raddoppiare lo stanziamento di 80 miliardi della precedente programmazione. Risorse ingenti che saranno erogate tramite bandi per l'innovazione in vari settori, dall'industria all'artigianato, dalla cultura all'ambiente". 


© RIPRODUZIONE RISERVATA