Papa: chi si aggrappa a Dio non cade mai

Papa: chi si aggrappa a Dio non cade mai

(ANSA) - ROMA, 26 FEB - La scelta tra Dio e la ricchezza, tra Dio e "idoli affascinanti ma illusori" è una scelta "da fare in modo netto e da rinnovare continuamente, perché le tentazioni di ridurre tutto a denaro, piacere e potere sono incalzanti". Lo ha detto il Papa prima di recitare l'Angelus dalla finestra dello studio su piazza San Pietro davanti a circa trentamila persone. E ha invitato, "in questa epoca di orfanezza", a riconoscere Dio come Padre e alleato e cercare il suo regno: "chi si aggrappa a Dio non cade", "tanti che credevamo amici ci hanno deluso, Dio non ci ha deluso". . La nostra vita, ha osservato papa Francesco, "scorre sotto l'assillo di tante preoccupazioni, che rischiano di togliere serenità ed equilibrio; ma quest'angoscia è spesso inutile, perché non riesce a cambiare il corso degli eventi. Gesù ci esorta con insistenza a non preoccuparci del domani". "Affidarsi a Dio - ha commentato papa Bergoglio - non risolve magicamente i problemi, ma permette di affrontarli con l'animo giusto".


© RIPRODUZIONE RISERVATA